negozio di ottica

Come richiedere un ausilio visivo

Lo sai vero che le persone con disabilità hanno diritto ad agevolazioni ed ausili vero?
Occhiali da vista, lenti fotocromatiche, lenti a contatto, video ingranditori digitali e non, lenti d’ingrandimento, leggii, termometri, orologi e sveglie parlanti e chi più ne ha più ne metta.

Secondo la legge italiana (D.M 26/08/99) tutti gli ipovedenti hanno diritto alla fornitura di dispositivi tecnici (nel nostro caso visivi) atti a migliorare la loro vita quotidiana previa prescrizione da parte di un medico oculista di una struttura pubblica.

Passi da seguire per richiedere un ausilio visivo:

  • sottoporsi a visita oculistica presso una struttura ospedaliera (chiamare i numeri regionali del CUP) dopo essersi fatti prescrivere la visita dal medico di base;
  • farsi prescrivere l’ausilio di cui si ha bisogno;
  • recarsi dal negozio di ottica che di solito vende questi dispositivi o da chi per esso ed individuare il dispositivo più adatto (ad esempio scegliere l’occhiale) e farsi dare i codici del dispositivo ed un preventivo;
  • recarsi nuovamente dal medico oculista e richiedere la prescrizione di quel dispositivo specifico con quei codici che lui/lei trascriverà nel modello;
  • tornare dall’ottico con il modello compilato e lasciare a lui l’incarico di procedere con la pratica (in alternativa mettersi in contatto con l’ufficio di medicina protesica della propria ASL di riferimento ed portare la documentazione richiesta, oltre al modello compilato serviranno il verbale di invalidità, il preventivo del negozio, carta d’identità);
  • la ASL di riferimento deciderà se e in che misura fornire l’ausilio ( a seconda del tipo di ausilio, del costo e della cifra messa a disposizione) e compilerà la restante parte del modello;
  • ci siamo quasi: il negozio potrà finalmente fornirti l’ausilio che hai richiesto ma non finisce qui;
  • tornare un’ultima volta dal medico oculista e farsi fare il collaudo (in pratica gli porti l’ausilio e gli fai vedere che è adatto a te, ti trovi bene ed effettivamente ti migliora la vita.

I medici dovrebbero avere il loro nomenclatore e tariffario (purtroppo molte ASL ce l’hanno non aggiornato) con codici prodotti compresi, ma siccome spesso si crea una gran confusione e questi codici mancano tanto vale farseli dare dal negozio.

Purtroppo questo iter ha una durata che può variare molto, perché si sa la burocrazia è una brutta bestia quindi in alcuni casi sarà necessario armarsi di tanta pazienza.

 

Visita il mio profilo TikTok per approfondire il tema dell’albinismo con pillole e consigli per la vita quotidiana.

Visita il nuovo profilo Instagram @albiniinitalia

Condividi il candore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.